CERCA

dal nostro archivio

  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
UNA BREVE PREMESSA PDF Stampa E-mail
CHI SIAMO - CHI SIAMO

Premessa

Aprile 2000: sono passati venticinque anni dai tragici giorni dell'aprile del 1975. Anche se nessuno può ridare la vita a Claudio Varalli (1 luglio 1957 - 16 aprile 1975) e Giannino Zibecchi (18 febbraio 1947 - 17 aprile 1975) abbiamo pensato che, in occasione dello scadere dei venticinque anni dalla loro morte, sarebbe stato significativo non solo commemorare la loro scomparsa, ma cercare di offrire a tutti il senso della vita e delle battaglie in cui Varalli e Zibecchi si sono impegnati e per cui sono morti.Claudio Varalli e Giannino Zibecchi  Claudio e Giannino non sono figure eccezionali, sono due ragazzi uniti dalla passione politica e dalla speranza di migliorare il mondo. Noi ci auguriamo che raccontandoli, anche se in breve, diventino familiari a tutte le persone dotate di sensibilità sociale e politica.

"Noi" siamo un gruppo di compagni di Giannino e Claudio, riuniti dalla militanza e, in alcuni casi, dall'amicizia. Abbiamo preso strade diverse, ma nessuno di noi ha rinnegato la propria giovinezza o l'ideale di un mondo nuovo, insomma, quegli anni "formidabili" come li ha definiti Mario Capanna. Non abbiamo, quindi, una "linea politica" comune da proporre, ma solo un'esperienza da raccontare e il desiderio di condividere il ricordo di Claudio Varalli e Giannino Zibecchi e gli ideali per cui hanno lottato e sono morti.E' ovvio, essere amici di Claudio e Giannino vuol dire impegnarsi per cambiare il mondo. Magari anche solo un poco.
"Amare la memoria è anche amare il futuro"
(Lalla Romano )
Fotografia dell'archivio Per non dimenticare