CERCA

dal nostro archivio

  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
14 MARZO 2014 PDF Stampa E-mail


COMUNICATO STAMPA

Nella giornata di sabato 15 Marzo 2014, Milano si appresta nuovamente ad essere infangata nella sua storia e nella sua memoria.
 
Infatti, nella giornata è in programma un raduno fascista organizzato da Casa Pound con la presenza di Alba Dorata che racchiudono in esse il peggio della storia della destra italiana ed europea.
 
Ancora una volta Milano, Medaglia d’Oro della Resistenza sarà sfregiata e verranno umiliati uomini e donne, cittadini democratici e antifascisti che presero parte alla Resistenza e che la liberarono dalla dittatura nazifascista.
 
Il tutto senza che nessuno alzi una voce di indignazione o di protesta. Non possiamo accettare ed assistere a questo triste spettacolo, augurandoci che le forze politiche democratiche e antifasciste si facciano sentire.
 
La Rete Antifascista Milanese esprime forte protesta per tutto ciò e invita le istituzioni Repubblicane ad alzare la voce e a dire “Basta” a eventi politici che deturpano Milano e la sua storia oltre che a minarne la convivenza civile.
 
Parole d’ordine e programmi politici che formazioni politiche come Casa Pound, che sono state condannate dalla storia, non possono avere cittadinanza a Milano e nell’Italia Repubblicana.
 
L’odio razziale, l’odio per la democrazia Costituzionale, l’odio xenofobo che viene diffuso in questi convegni non sono più tollerabili.
 
Alziamo la nostra voce, facciamo in modo che le autorità intervengano per impedire che ciò avvenga evitando di alimentare la tensione politica nella città.
 
Rete Antifascista Milanese
 
 
Milano, 14 marzo 2014