CERCA

dal nostro archivio

  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
08 giugno 2016 PDF Stampa E-mail
BLOG - NEWS
Mercoledì 08 Giugno 2016 16:29

E NOI VENERDÌ 10 GIUGNO RIMETTIAMO LA LAPIDE AL SUO POSTO

La lapide dedicata a Claudio Varalli e Giannino Zibecchi, frantumata tempo fa dai soliti anonimi fascisti vigliacchi è stata restaurata a cura degli operai della Rimaflow di Trezzano sul Naviglio.

Venerdi 10 giugno alle 18.30 la lapide sarà riposizionata in Piazza S. Stefano a Milano.

Interverranno: LUCIANO MUHLBAUER (Milano in Comune) e IVANO TAJETTI (ANPI Milano)

Vogliamo ringraziare ancora  i compagni della Rimaflow, un gruppo di lavoratrici e lavoratori, in grande maggioranza licenziati dalla Maflow di Trezzano sul Naviglio, chiusa definitivamente nel dicembre 2012, che ha recuperato la fabbrica, riconvertendola da automotive verso il riuso e il riciclo di apparecchiature elettriche ed elettroniche e sta dando vita a una vera e propria Cittadella dell’altra economia.