CERCA

dal nostro archivio

  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
  • dal nostro archivio
SONO TORNATI IN PIAZZA SANTO STEFANO PDF Stampa E-mail
BLOG - NEWS
Sabato 25 Marzo 2017 14:32

Ancora un volta la lapide che ricorda Claudio Varalli e Giannino Zibecchi, posta in piazza Santo Stefano, è stata danneggiata proprio negli stessi giorni in cui è stato devastato il monumento ai Deportati situato al Parco Nord.
Lo stillicidio sempre più frequente di questi atti vigliacchi è la pratica vergognosa della preoccupante deriva reazionaria e nazifascista che va assolutamente fermata con la mobilitazione dei democratici e degli antifascisti.

Domenica 8 ottobre, saremo con l'ANED e  l'ANPI al Parco Nord per rendere omaggio ai caduti così pesantemente oltraggiati e per ribadire che il fascismo non è un'idea ma un crimine.
Al più presto, comunicheremo le iniziative per il ripristino della lapide ai nostri compagni.
 
SalvaSalva